Fiera di San Valentino

Il periodo di San Valentino nel comune di Bussolengo è molto sentito. La leggenda narra, infatti, che a Valentino fu donata una rosa di pietra dalla sua amata Silvia per ricordargli che il loro amore non appassirà mai, proprio come quella rosa. Il simbolo accompagnerà il sacerdote in tutti i passi importanti della sua vita, fino alla morte. Successivamente, la rosa viene nascosta a Bussolengo per proteggerla dai saccheggi barbari e viene, poi, trovata dal famoso scrittore inglese William Shakespeare, che da quel momento si porterà la storia del santo e del territorio dell’Adige nel cuore. Da più di 300 anni il comune di Bussolengo festeggia San Valentino, patrono della città, con una manifestazione che si protrae nel periodo di metà febbraio, comprendo così anche la celeberrima festa degli innamorati. Spettacoli serali, sante messe ed esposizione di prodotti tipici, Bussolengo si veste di rosso intorno a metà febbraio.

Nel 16° secolo la Fiera era prevalentemente agricola in quanto, verso la fine del periodo invernale, venivano acquistati animali, attrezzi agricoli e nuove piante. Nel bel mezzo di una terribile epidemia che travolgeva i paesi vicini, gli abitanti di Bussolengo pregarono il Santo Patrono per ricevere benevolenza e protezione per il bestiame. Da quell’anno si cominciarono a contare le edizioni della fiera, ma si pensa che le vere radici siano molto più profonde. Nel secondo dopoguerra l’esposizione delle macchine è divenuta fondamentale grazie all’avvento della tecnologia, anche in ambito agricolo.

La ricchezza degli eventi organizzati è molto importante per il piccolo comune veronese dal grande cuore. Tradizionale è la visita guidata alla chiesa di San Valentino, ricca di affreschi del 15° secolo raffiguranti la vita del santo, e San Rocco, anch’essa con raffigurazioni biografiche con influssi artistici del Mantegna. Il senso comunitario si fa sentire anche attraverso la vendita di torte per sostenere la raccolta fondi lungo le vie del centro città. Numerose sono le mostre fotografiche che, solitamente, raffigurano l’amore in ogni sua forma e dimensione in un turbinio di emozioni e affetto. Anche le esposizioni di macchine e attrezzature agricole dimostrano la vicinanza tradizionale con il territorio che resta ancorato alle sue origini. Il mercato di San Valentino è presente ogni anno nel Piazzale Vittorio Veneto, insieme alle attrazioni del Luna Park presente già dai primi giorni di febbraio. A coronare le giornate hanno luogo divertenti spettacoli, moderni dj-set e concerti al Palaspettacoli con ingresso gratuito. 

Simultaneamente avviene “il San Valentino del bambino”: giochi, musica e tanto divertimento in compagnia di animatori professionisti e famose mascotte dei cartoni animati per creare una fiera su misura anche per i più piccoli.

Guarda la gallery dell'evento

Scroll to Top